• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    08:00 - 20:00

  • Mercoledì

    08:00 - 20:00

  • Giovedì

    08:00 - 20:00

  • Venerdì

    08:00 - 20:00

  • Sabato

    08:00 - 20:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Ivory Hair

Le tendenze innovative beauty dalla Paris Fashion Week 2021

Le tendenze innovative beauty dalla Paris Fashion Week 2021

Le innovazioni che la Paris Fashion Week 2021 ha lanciato strizzano un occhio con ottimismo all’etica green e all’armonia.
Lo stile portato in passerella dalle modelle è armonico tra forme e colori, ma con una sferzata di energia vuole ricordare che oltre il periodo buio che la pandemia ha portato, esiste sempre un concetto di rinascita.
Questa rinascita deve necessariamente passare per un’etica bio e una filosofia di innovative beauty che già diversi influencers hanno iniziato a mostrare sui loro canali.

Una delle tendenze capelli più forti è quella relativa ai tagli corti. Parliamo del classico bob alla francese e del rivisitato mullet, passando per l’adorabile pixie cut e dal classico taglio boyish.
Non ci sono mezze misure: l’armonia di proporzioni si rispecchia nel cortissimo, così come nell’extra lungo.
Con fantasia, emergono poi le trecce unicorno, eleganti e capaci di stupire terminando con una ponytail.

Sono gli accessori a ritornare sulle passerelle, specie per le Maisons Patou e Schiaparelli. Si tratta di dettagli iperfemminili come il cerchietto bombato, che diventa un vero e proprio must have della stagione. Da scegliere in raso e dai toni anni ’80, in modo da non passare affatto inosservati.
Sono influencer come Chiara Ferragni e Lucy Hale a dare invece nuova vita alle mollette. Classici accessori di tutti i giorni, nella Paris Fashion Week 2021 sono colorate e d’effetto.
Mollette e mollettine tornano quindi alla ribalta, specie grazie alla maison Schiaparelli, che le presenta lucide e dorate, decisamente pop.

Per quanto riguarda il make up, è la tendenza elettrica che da uno scossone al trucco classico, tanto che il colore la fa da padrone.
Non manca lo smokey eye, decisamente più dark ed elegante. Il portavoce di questa tendenza innovative beauty è Peter Philips, Direttore della Creazione e dell’Immagine del Make Up Dior.

Si parte dal presupposto che il nero ed il rosso restano punti fermi per il trucco degli occhi e delle labbra. A questi si aggiungono toni vivaci ed elettrici, simboli di avanguardia pura e di positività.
È Dries Van Noten che osa, optando per dei gloss leggeri, mentre Paul Smith rispolvera con successo l’iconico e favoloso rosso classico.
L’innovazione la porta in passerella la casa di moda Hermès, sfoggiando dei rosa ruggine dusty, eleganti e importanti.

Per quanto riguarda gli occhi, non dimentichiamo che l’all black firmato da Lucia Pica, Creative Make up an Colour Designer di Chanel detta legge. L’artista è nota su Instagram ed è fonte di ispirazione per numerosi influencers; sapendo dominare il nero per dare intensità allo sguardo, specie su pelli diafane dall’anima rock.
I colori però sono sempre presenti, spesso coniugati con forme esagerate che in alcuni casi superano addirittura le palpebre e le sopracciglia, per un effetto digital assicurato.

Si cerca sempre di sottolineare quanto l’etica bio in questo secolo sia essenziale per ridurre l’impatto ambientale della moda e per creare un universo fashion sostenibile.
A questo proposito, dal momento che la Paris Fashion Week in quest’anno travagliato non ha potuto accogliere ospiti, l’innovazione è 100% digital.

Si tratta di coniugare l’impossibilità di presenziare alle sfilate da parte di note celebrità ed influencers, con il bisogno di preservare l’ecosistema nell’ottica di una green vision davvero potente. Il beauty diventa dunque portavoce di una rivoluzione già iniziata negli anni scorsi, ma in questi mesi forzata dalla pandemia in atto.