• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    08:00 - 20:00

  • Mercoledì

    08:00 - 20:00

  • Giovedì

    08:00 - 20:00

  • Venerdì

    08:00 - 20:00

  • Sabato

    08:00 - 20:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Ivory Hair

Capelli rasati a zero: perché no?

I capelli sono, da sempre, visti e vissuti come un elemento di femminilità assoluta. Una lunga chioma, che ondeggia sensuale ad ogni passo, è spesso abbinata al concetto di seduzione. Oggigiorno, però, molte donne non la pensano più così. Essere femminili è qualcosa che va ben oltre il capello lungo o l’aspetto stereotipato della principessina Disney.

La femminilità, nel 2022, è estrema e forte

Un fenomeno del genere era già avvenuto alla fine degli anni ’90, quando una meravigliosa Demi Moore portò al cinema un capolavoro di quei tempi: “Salvate il Soldato Jane”. Nel film, la bellissima attrice interpretava, appunto, una soldatessa, esibendo una zazzera quasi totalmente rasata, che le conferiva una bellezza e un fascino assoluti, senza nulla togliere alla delicatezza dei suoi lineamenti perfetti. In quegli anni molte ragazze e giovani donne scelsero di imitare lo stile della Moore, dando un netto taglio alle proprie chiome e sfoggiando delle testoline in puro stile militare, sexy e sbarazzine. Quasi vent’anni dopo torna nuovamente la moda della testa rasata o dai capelli cortissimi anche al femminile ma, questa volta, la scelta si basa su valori totalmente differenti rispetto alla volontà di copiare lo stile di una grande attrice.

Testa rasata al femminile: la domanda non è “perché?” ma “perché no?”

Stiamo vivendo un’epoca storica di grandi battaglie al femminile. Le donne contemporanee si stanno impegnando con tutte le loro forze per sottolineare concetti importanti, destinati a porre le fondamenta per un futuro più equilibrato, scevro da sessismi, maschilismi e diktat di genere. Si chiede a gran voce di eliminare gli stereotipi e di accogliere tutte le scelte, incluse quelle sull’aspetto fisico, senza etichettarle per forza come femminili o maschili. Essere donna e femmina non deve necessariamente imporre uno stile o seguire determinate regole estetiche: l’essenza femminile si esprime in maniera ben più articolata che sfoggiando una lunga chioma, una gonna o una camicetta rosa. Proprio puntando su questi valori e volendo dare un messaggio forte, molte donne stanno optando per una scelta abbastanza estrema rispetto al proprio look: la testa totalmente rasata o, comunque, i capelli cortissimi.

Femminilità strong grazie alla testa rasata

Il segnale che i tempi stanno davvero, e finalmente, cambiando è proprio il fatto che sempre più donne scelgono di rasarsi completamente la testa e che sembra che questo le renda estremamente interessanti, fascinose e sexy anche agli occhi maschili. La donna dai capelli corti, o addirittura dalla testa rasata, dà un’immagine di coraggio, di forza, di femminilità potente che non ha bisogno di classificarsi in schemi pre-compilati ma che può esprimersi in assoluta libertà, senza curarsi delle regole non scritte, ormai obsolete e superate. Il capello corto, o del tutto assente, mette in risalto il viso e lo sguardo. Pone l’accento sulle espressioni ed esalta ai massimi livelli il linguaggio non verbale, quello del corpo, che spesso le donne mortificano limitandolo al giocherellare con la ciocca di capelli o allo scrollare la propria chioma. Tagliare i capelli di netto vuol dire smetterla di nascondere il proprio viso con frange, ciuffi e ricci ribelli e guardare dritto in faccia il mondo, la realtà e il futuro.

Testa rasata sì ma con le giuste cure

Tuttavia, scegliere di rasare la testa e sfoggiare un nuovo look estremo e coraggioso impone l’introduzione di una beauty routine particolarmente accurata, per trattare al meglio la delicata pelle del cranio, non abituata all’esposizione all’aria, al sole e agli agenti atmosferici. È importantissimo detergere la testa rasata con uno shampoo neutro e utilizzare mattina e sera creme idratanti, nutrienti e protettive, soprattutto contro i raggi UVA e UVB. Infatti, anche se siamo in inverno e il sole non è particolarmente cocente, il cuoio capelluto, che è sempre stato difeso dai capelli, va protetto con particolare attenzione.