• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    08:00 - 20:00

  • Mercoledì

    08:00 - 20:00

  • Giovedì

    08:00 - 20:00

  • Venerdì

    08:00 - 20:00

  • Sabato

    08:00 - 20:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Ivory Hair

Capelli castani: come scegliere la sfumatura perfetta

Le tendenze della stagione autunnale 2022 che riguardano i capelli non comprendono solo le colorazioni caratterizzate da un rosso iper pigmentato. Quest’anno stiamo assistendo al grande ritorno dei capelli castani, rimasti a lungo nell’ombra fino al loro recente ritorno sulle passerelle.

Hailey Bieber, Jennifer Lopez e Kaia Gerber sono solamente alcune tra le star internazionali che nell’ultimo periodo hanno rinnovato sapientemente le loro chiome, facendole brillare di una luce del tutto nuova.

Cosa si nasconde dietro alla tendenza castana

Il desiderio di sfoggiare una perfetta capigliatura castana non è rimasto confinato solamente in quel di Hollywood e dintorni, bensì le richieste aumentano di giorno in giorno all’interno di ogni salone di bellezza e ognuna di esse racconta un’esigenza specifica e condivisa da moltissime donne.
Infatti, durante questa stagione il castano può riconquistare terreno grazie alla sua capacità di fungere da vera e propria base. Durante l’estate i capelli castani tendono a schiarirsi, assumendo una sfumatura spesso tendente al biondo, motivo per cui con l’avvento dei primi freddi torna il desiderio di ripristinare il colore naturale di partenza, specialmente considerando che con lo svanire della tintarella scompare anche la necessità di quelle vibrazioni cromatiche utili per valorizzarla al meglio.

Come si sceglie il castano perfetto

Chiaramente ogni castano è unico rispetto ad un altro, tant’è che dietro a un solo termine si celano moltissime sfumature diverse. Tuttavia, scegliere la giusta nuance non è una missione così impossibile come potrebbe sembrare.

In questo caso è fondamentale partire da ciò che la natura ha già preparato, poiché i capelli castani naturali rappresentano già di per sé una verità. Diversamente, quanto il contrasto con la carnagione si fa più rilevante e le sopracciglia si presentano scure e corpose, è consigliabile cercare di donare maggiore profondità al colore per caratterizzare al meglio l’ovale del viso che, scegliendo una colorazione troppo chiara, potrebbe “scomparire”.

Proprio per questo motivo, al fine di valorizzare la naturale bellezza del viso, incorniciandolo con le giuste sfumature, è preferibile scegliere un fondo più corposo aggiungendo punti luce morbidi in punti strategici. A tal proposito, è bene sapere come le nuance più intelligenti e versatili siano quelle color caramello, pesca e mandorla.

Uniformità tra chioma e incarnato

Il discorso naturalmente cambia quando il contrasto tra pelle e capelli si fa più contenuto, una caratteristica distintiva delle donne appartenenti alla stagione armocromatica autunnale in cui la colorazione di occhi, sopracciglia, capelli e carnagione si allineano maggiormente.

Infatti, quando il contrasto è assente o risulta molto contenuto è fondamentale scongiurare ogni possibile elemento stonato. Tuttavia, sono concesse le schiariture leggere nonostante sia preferibile puntare sulla lucentezza piuttosto che investire sull’incremento del contrasto. Dunque, meglio scegliere trattamenti capaci di rendere i capelli più lucidi o per aggiungere qualche riflesso bronzeo.

Il castano: all’insegna della versatilità

Questa colorazione, complici le sue caratteristiche, risulta quindi adatta a tutte. Infatti, differentemente dal pensar comune, il castano non significa solamente calore pur considerando la sua sfumatura di fondo.

Infatti, la stagione autunnale è anche quella del foliage, caratterizzata dai colori caldi tendenti all’ocra, al giallo, al bronzo e al vermiglio, nonostante riservi molte altre sorprese cromatiche inaspettate. In ogni caso, il tocco finale per eccellenza, al quale non è possibile rinunciare, ci viene in soccorso dal mondo del glossing, uno stratagemma perfetto per illuminare ogni colorazione e per valorizzare al meglio l’armonia tra i lineamenti del volto e la sfumatura degli occhi.