• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    08:00 - 19:00

  • Mercoledì

    08:00 - 19:00

  • Giovedì

    08:00 - 19:00

  • Venerdì

    08:00 - 19:00

  • Sabato

    08:00 - 19:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Ivory Hair

Umidità e freddo, come proteggere i capelli in inverno

L’estate è ormai alle spalle e il corpo si prepara ad affrontare al meglio l’inverno.
Oltre a curare e idratare la pelle, è opportuno prendersi cura anche dei capelli, che subiscono notevolmente lo stress legato al freddo e all’umidità, diventando crespi e difficili da gestire.
Inoltre, lo smog è più dannoso nei mesi invernali perché si trascorre più tempo in città e meno in luoghi aperti come il mare e la montagna, con la conseguenza di camminare per la strada e appesantire la cute con le polveri sottili.

Il ciclo naturale del capello

Partiamo dal presupposto che i capelli seguono l’alternarsi delle stagioni, quindi è più probabile che in primavera ed estate, solitamente fino a settembre/ottobre, tu possa notare una caduta superiore.
Questa tuttavia non deve superare normali livelli, altrimenti vuol dire che il capello è particolarmente stressato e necessita di un boost di idratazione ulteriore, così da tornare morbido e disciplinato, soprattutto rinforzato.
L’inverno è invece associato a un momento di crescita e sviluppo, una fase piuttosto delicata che merita di essere preservata e assecondata nella maniera giusta.
È possibile affermare che in questo periodo si pongono le basi per il futuro, quindi è il caso di prendere tutte le accortezze per arrivare alla primavera con una chioma sana e forte.

Quali sono le condizioni che danneggiano la chioma in inverno?

Nel corso dell’inverno i capelli sono soggetti ad agenti atmosferici piuttosto aggressivi, sfuggendo dal sole estivo ma trovando un clima rigido e umido.
Vediamo quali sono i fattori di rischio e come fronteggiarli.

– Temperature in picchiata e umidità

Il nemico numero uno dei capelli in inverno è l’umidità, che li rende crespi e difficili da disciplinare, con la piega che scompare non appena messo piede fuori casa.
Anche il freddo li stressa in maniera particolare, come la pioggia che li rende pesanti e privi di volume.

– Uso di cappelli di lana

Indossare un cappello di lana è essenziale per proteggersi dal freddo, anche se per la cute non è propriamente l’ideale.
In particolar modo, la presenza continua del tessuto sulla testa impedisce al cuoio capelluto di respirare nella maniera corretta, portando a un’eccessiva produzione di sebo.
Capita infatti di frequente di arrivare alla sera con i capelli più unti del solito.

– L’inquinamento e le polveri sottili

Trascorrendo più tempo in città, può capitare con maggiore facilità che i capelli subiscano l’azione dello smog e delle polveri sottili.
Il risultato è che si sporcano con maggiore facilità, rilasciano sebo e soprattutto appaiono spenti e sfibrati, come ricoperti da una patina opaca che impedisce di sprigionare brillantezza.

Come aiutare i capelli a superare l’inverno

Proteggere i capelli in inverno è essenziale, in quanto si trovano in una fase di crescita e rinnovamento.
Il primo passo da compiere è quello di usare i prodotti giusti, come uno shampoo non troppo pesante per contrastare la produzione di sebo dovuta al cappello e un balsamo che idrati.
Inoltre, il consiglio è di scegliere sempre un valido termoprotettore, che possa fare da barriera tra il capello e il calore, così da preservarlo dalla desquamazione e dalla comparsa delle doppie punte.
Sarebbe ottimale regalarsi un massaggio serale, così da far penetrare meglio i prodotti e soprattutto favorire una corretta ossigenazione, per rinnovare cellule e tessuti.
Se puoi limitare l’uso del cappello sarebbe meglio, così da limitare la sudorazione della cute e non togliere volume alla base.
Infine, puoi assumere degli integratori naturali a base di selenio e zinco, due sostanze essenziali per favorire la salute del fusto e renderlo forte e flessibile, in modo che non si spezzi. In questo modo in primavera vedrai sbocciare il capello rigoglioso come i fiori e la natura circostante.