• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    08:00 - 19:00

  • Mercoledì

    08:00 - 19:00

  • Giovedì

    08:00 - 19:00

  • Venerdì

    08:00 - 19:00

  • Sabato

    08:00 - 19:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Ivory Hair

I tagli corti per l’inverno 2023

Per l’inverno la tendenza è avere capelli corti, che più corti non si può. Una soluzione per donare personalità e sensualità.

La nuova tendenza invernale: i capelli corti

Le ultime tendenze in fatto di hairstylist per questo inverno 2023 conducono incredibilmente ai capelli corti. Tagliare sempre e comunque per estremizzare il concetto può portare a indubbi benefici per quanto riguarda lo stile che appare impeccabile e capace di donare personalità e sensualità. Le avvisaglie sono arrivate nelle tante sfilate di stagione e dalle collezioni di hairstylist e di brand professionali che stanno proponendo questo nuovo concept. I capelli corti rappresentano anche una soluzione adatta per chi vuole avere un aspetto più determinato e sprigionare sicurezza da tutti i pori. Probabilmente la scelta dei tagli corti non riguarderà soltanto i mesi invernali ma anche e soprattutto la primavera e l’estate 2024. Le sforbiciate permetteranno di fare un viaggio all’indietro nel tempo per ripercorrere uno stile dal sapore vintage che ha riguardato soprattutto gli anni ‘60 e ‘90.

Ma l’inverno è la stagione dei tagli corti?

Un tempo, erroneamente, si pensava che la stagione preferibile in cui proporre i tagli corti fosse l’estate e non certamente l’inverno. Questione di temperature e di abitudini. Oggi questo concetto viene completamente ribaltato e stravolto. Infatti, i classici abbigliamenti invernali che vengono utilizzati per proteggersi dal freddo e dal vento come un bel cappotto di color cammello, si abbinano alla perfezione con il taglio corto. Ne esaltano le caratteristiche e il risultato finale è quello di avere uno stile elegante, raffinato e al tempo stesso deciso. È dunque il momento di osare e di proporre una chioma dalle dimensioni contenute, quasi estremizzate. Si può andare da un taglio con pochi millimetri fino all’effetto completamente rasato. Ci si può sbizzarrire giocando sulla frangia oppure scegliendo un capello che arriva grosso modo all’altezza del collo. Sono tutti piccoli accorgimenti che in realtà hanno un effetto importante sull’aspetto fisico, mettendo in risalto alcune parti del viso come le sopracciglia ma anche la bocca e il naso. Un metodo ideale per esaltare i propri tratti somatici.

Il Buzz Cut

Tra i tagli corti merita una menzione speciale il Buzz Cut. Gli esperti di stile ci insegnano che per esaltare questo genere di effetto è necessario abbinare accessori minimalisti ed essenziali. Inoltre, è una soluzione che si adatta perfettamente a qualsiasi genere di capigliatura, da quella più setosa orientale fino alle tipiche ondulazioni afroamericane. Si può giocare sulle sfumature di colore, magari alternandole per ottenere dei chiaroscuri interessanti oppure per accentuare alcune parti della testa. Una vera e propria arte nel nome della bellezza.

Il Pixie scalato

Una valida alternativa al Buzz Cut è lo stile Pixie scalato. La parola d’ordine in questo caso è accorciare anche per quanto riguarda i perimetri e proporre un taglio scalato in diverse parti. Gli hairstylist sanno interpretare al meglio questo concept in chiave moderna e di certo le dimensioni non rappresentano un limite. Inoltre, si può osare ulteriormente scegliendo con il cosiddetto Bowl Cut, più comunemente conosciuto come taglio a scodella. Qui le dimensioni sono davvero minime ed è stato proposto da grandi nomi del passato come Ingrid Bergman. Come tante altre soluzioni vintage, anche il taglio a scodella sta ritornando prepotentemente sulle passerelle, esaltando le sue geometrie e con una frangia appena accennata.