• Lunedì

    Chiuso

  • Martedì

    08:00 - 19:00

  • Mercoledì

    08:00 - 19:00

  • Giovedì

    08:00 - 19:00

  • Venerdì

    08:00 - 19:00

  • Sabato

    08:00 - 19:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Ivory Hair

Chignon senza elastico: le tecniche per realizzarlo

Con la forma che ricorda una spirale più o meno profonda a seconda della lunghezza dei capelli, lo chignon permette di ottenere due benefici, tenendo in ordine la chioma e donandole dinamismo al tempo stesso. Quest’acconciatura raccolta è molto semplice da realizzare e può essere proposta anche in versione informale, come nel caso del messy bun, sempre più amato anche dalle influencer. Grazie alla sua spiccata versatilità, lo chignon si rivela indicato sia durante il tempo libero, quando rende sbarazzino un look casual, sia per le occasioni importanti. Nelle serate in cui è richiesto un dress code elegante, infatti, questo raccolto dal fascino intramontabile riesce a donare raffinatezza a qualsiasi outfit. Di seguito puoi scoprire come raccogliere i capelli in uno chignon improvvisato, anche senza ricorrere all’uso dell’elastico.

A ognuno il proprio chignon: parola di influencer

Nel mondo delle celebrities sono numerosi i volti noti che hanno integrato all’interno dei loro look più iconici lo chignon, interpretandone versioni diverse a seconda dei lineamenti del volto e della peculiarità dello stile. Gli esempi più famosi includono Hailey Bieber e Lila Moss, entrambi grandi amanti di questo raccolto. Chi sfoggia un taglio di capelli dalla lunghezza corta o media, oppure una chioma con una scalatura importante, deve necessariamente sostituire l’elastico con della cera o del gel per riuscire a dare struttura. Il fissaggio è infatti il segreto fondamentale per poter sfoggiare un’acconciatura raccolta senza imprevisti. Le persone che hanno invece una chioma più lunga sono senza dubbio avvantaggiate nella realizzazione di uno chignon, per il quale non sono richiesti accessori specifici come elastici e mollette, a patto di seguire il giusto processo.

Chignon senza elastico: perfetto per non stressare la cute

Quando ci si trova fuori casa e non si dispone di un elastico oppure si preferisce non utilizzare quest’accessorio per non danneggiare i capelli, è comunque possibile realizzare uno chignon elegante che rimane sempre in ordine in qualsiasi momento della giornata o della serata. Lo chignon senza elastico si rivela particolarmente indicato per tutte le persone che sono affette da emicrania, un disturbo che tende a presentarsi con maggiore frequenza quando si hanno i capelli compressi all’interno di un elastico. Avendo un raccolto legato esclusivamente con il sapiente posizionamento della chioma, la cute non viene tirata e di conseguenza si riduce il rischio di sviluppare episodi di mal di testa pulsante. Pur essendo semplice da realizzare, questa pettinatura prevede di seguire alcuni passaggi ben precisi al fine di ottenere un risultato eccellente senza accessori come elastici e mollette.

I passaggi per realizzare lo chignon

Come prima cosa è necessario raccogliere con cura i capelli all’altezza della nuca. Una volta creata una coda bassa senza utilizzare un elastico, è sufficiente avvolgere tutta la lunghezza della coda su se stessa, senza mai allentare la presa della mano che tiene fermi i capelli. Quando si saranno avvitate le lunghezze creare un nuovo giro con la coda proprio attorno alla mano che tiene stretti i capelli, lasciando al centro solo le dita. Girando nuovamente le lunghezze e portandole verso il basso è possibile fare scorrere a partire dalle punte i capelli nel buco creato con le dita dell’altra mano. Per garantire che lo chignon rimanga ben saldo è necessario fissare i capelli fino al punto in cui la capigliatura appare ferma. Completando l’acconciatura è indispensabile infilare le punte con cura dietro lo chignon. Nel caso in cui si voglia ottenere un effetto di face framing, molto di tendenza attualmente, è possibile sfilare i ciuffi frontali incorniciando così delicatamente il volto.